Clean-up Day An­der­matt

Comunicato stampa, 22 giugno 2021

Sabato scorso, in preparazione della stagione estiva ad Andermatt, circa 60 volontari hanno raccolto ben 260 chili di rifiuti. I materiali trovati lungo le piste da sci, i sentieri escursionistici e nel borgo sono stati alla fine differenziati per il riciclaggio.

Circa 60 adulti e bambini si sono incontrati sabato in Piazza Gottardo ad Andermatt Reuss. Sono arrivati da tutta la Svizzera per partecipare al Clean-up Day organizzato da Andermatt Swiss Alps, Andermatt-Urserntal Tourismus e Protect our Winters Svizzera. Muniti di guanti e sacchi della Summit Foundation, i volontari si sono avventurati nel territorio. I primi gruppi hanno preso la cabinovia Gütsch-Express, appositamente aperta per questo evento, per salire in montagna, il resto ha raccolto i rifiuti lungo marciapiedi e sentieri e nel borgo.

263 chilogrammi di rifiuti

Dopo pranzo i gruppi sono tornati in Piazza, dove il team di Summit Foundation ha pesato e differenziato i rifiuti. Metallo, PET, vetro e alluminio sono destinati da essere riciclati. I 263 chili di rifiuti raccolti sono una quantità inferiore rispetto a quella dello scorso anno, anche perché sullo Schneehüenerstock c’è ancora così tanta neve, che non si è potuto provvedere alla pulizia di questo territorio. C’era anche un premio per il ritrovamento più insolito e nella shortlist finale erano presenti tra gli altri uno slip da donna nero, una pagnotta e una coperta di lana.

Al termine della giornata i volontari sono stati invitati a prendere parte ad un rinfresco di ringraziamento tutti insieme con cibo e bevande offerti da Mountain Food e Möhl.

Lavoro di squadra per la tutela della natura e la sensibilizzazione

Al Clean-up Day hanno partecipato circa 60 volontari provenienti da tutta la Svizzera. L’ufficio Informazioni Turistiche di Andermatt ha chiuso l’ufficio perché tutti potessero partecipare alla giornata di raccolta rifiuti. A loro si sono aggiunti molti volontari di imprese locali e delle scuole di sci svizzere Schneesportschule, Ski Academy e Alpine Sports Andermatt, Mammut Alpine School e Sust Lodge di Hospental. Con il loro impegno i partecipanti vogliono fare qualcosa per l’ambiente e allo stesso tempo contribuire alla sensibilizzazione su questo tema.

Più rifiuti a causa delle misure di protezione per il Coronavirus

Se lo scorso anno non è quasi stata trovata nessuna bottiglia di bevande in PET lungo le piste da sci, quest’anno invece si sono visti gli effetti della pandemia di Coronavirus. Visto che i ristoranti del comprensorio sciistico potevano offrire solo cibo da asporto, è stato disperso nell’ambiente un maggior numero di bottiglie di plastica. In più i volontari hanno trovato circa 70 mascherine per il viso nel borgo e in montagna.

Numeri indicativi
  • Circa 60 collaboratori volontari provenienti da tutta la Svizzera

  • 6 volontari come guide, di cui la metà del posto

  • Rappresentanti di 5 realtà imprenditoriali locali

  • 1 cane

  • 263 chili di rifiuti

Partner

Andermatt-Urserntal Tourismus GmbH andermatt.ch

Summit Foundation summit-foundation.org

POW Schweiz protectourwinters.ch

Do you like this story?