Segnas - Caischavedra 539

Route Information

Category
Region
Schwierigkeitsgrad
Easy
Lunghezza
Dauer
Salita
Abstieg

Il Miglior Periodo dell'Anno

GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC

Descrizione

Poiché nell’assalto francese del 1799 il paese è stato risparmiato dal fuoco, si sono conservati edifici oggi secolari, molti dei quali sono stati restaurati con cura. Altro edificio che merita di essere ammirato è la cappella, consacrata ai santi protettori dalla peste Rocco e Sebastiano, poiché nel 1637 in paese imperversava la morte nera.Tutto bianco, al contrario, è il panorama che si attraversa lungo il percorso. Si parte dal confine superiore del paese. A Segnas vale la pena dare un’occhiata al pannello informativo per un breve riepilogo dei dati sul percorso prima della partenza. Nel tratto iniziale si raccomanda particolare prudenza, dal momento che la Val Segnas è una popolare zona di sci fuoripista. Ben presto, però, il percorso si addentra nel bosco e lì regna il silenzio.Percorrendo tornanti regolari si sale costantemente. Di tanto in tanto tra i possenti abeti è possibile scorgere il Piz Muraun o il ghiacciaio di Medelser. Giunti al di sopra del limite del bosco, si vede già il ristorante panoramico di Caischavedra. Il locale rende onore a questo nome offrendo nelle belle giornate una meravigliosa vista panoramica fin giù nella Surselva. Molto gradevole è poi anche la successiva discesa a valle in funivia.

Poiché nell’assalto francese del 1799 il paese è stato risparmiato dal fuoco, si sono conservati edifici oggi secolari, molti dei quali sono stati restaurati con cura. Altro edificio che merita di essere ammirato è la cappella, consacrata ai santi protettori dalla peste Rocco e Sebastiano, poiché nel 1637 in paese imperversava la morte nera.Tutto bianco, al contrario, è il panorama che si attraversa lungo il percorso. Si parte dal confine superiore del paese. A Segnas vale la pena dare un’occhiata al pannello informativo per un breve riepilogo dei dati sul percorso prima della partenza. Nel tratto iniziale si raccomanda particolare prudenza, dal momento che la Val Segnas è una popolare zona di sci fuoripista. Ben presto, però, il percorso si addentra nel bosco e lì regna il silenzio.Percorrendo tornanti regolari si sale costantemente. Di tanto in tanto tra i possenti abeti è possibile scorgere il Piz Muraun o il ghiacciaio di Medelser. Giunti al di sopra del limite del bosco, si vede già il ristorante panoramico di Caischavedra. Il locale rende onore a questo nome offrendo nelle belle giornate una meravigliosa vista panoramica fin giù nella Surselva. Molto gradevole è poi anche la successiva discesa a valle in funivia.

Grafico dell'altezza

EXTERNAL_SPLITTING_BEGIN EXTERNAL_SPLITTING_END